L’anticristo

Uomini! Quando, secondo la volontà di Dio, verrà l’ora della Separazione e della Purificazione terrestre, osservate bene, nel cielo, i segni, in parte ultraterreni, che vi furono già annunciati!

Non lasciatevi fuorviare da quegli uomini, anche dalle Chiese che da tempo si sono date all’Anticristo. È triste come nemmeno le Chiese abbiano finora saputo dove cercare questo Anticristo, che pure da tanto tempo opera fra tutti gli uomini. Con un poco più di vigilanza l’avrebbero scoperto! Ma in verità, chi potrebbe agire in modo più anticristiano di coloro che un giorno combatterono lo stesso Cristo e infine lo assassinarono? Chi avrebbe potuto in modo più atroce e palese rivelarsi nemico del Cristo?

Furono i rappresentanti e i dignitari di quella religione temporale nella cui struttura non c’era posto per la vera dottrina di Dio, rivelata dal Figlio Suo e da Lui insegnata. Il vero messaggio di Dio non poteva accordarsi con le loro sovrastrutture che miravano al potere temporale e tendevano all’espansione della loro potenza sulla Terra.

Così i dignitari ecclesiastici dimostrarono chiaramente di essere schiavi dell’intelletto umano, che rivolto solo all’erudizione e alla potenza mondana si contrappone a tutto ciò che non é afferrabile con mezzi terrestri! E poiché Dio e lo Spirito rimangono del tutto al di là di questi limiti, proprio l’intelletto umano diviene il suo reale impedimento! Esso é per sua essenza anche l’avversario di tutto ciò che é divino e spirituale! E di conseguenza tutti gli uomini che ammirano l’intelletto umano come la cosa più alta e cercano di edificare soltanto su di esso!

Coloro che un tempo rappresentarono la religione ufficiale temevano che l’insegnamento del Figlio di Dio potesse far loro perdere
il prestigio di cui godevano presso il popolo; e come oggi tutti sanno, fu questa l’origine delle calunnie che cercarono di diffondere contro il Cristo, e infine del supplizio Suo. Proprio loro, che si dicevano servi di Dio, fecero crocifiggere come blasfemo Colui che Dio stesso aveva inviato per illuminarli!

La conoscevano così poco la volontà di quel Dio di cui pretendevano di farsi credere servi, che per onorarlo e difenderlo sulla terra non trovarono di meglio che assassinare il Figlio Suo e il Suo Inviato!

Fu la sciagurata conseguenza dell’essere schiavi del proprio intelletto terreno, che si batteva solo per la sua potenza. Si diedero, strumenti del carnefice, in mano all’Anticristo, al quale avevano innalzato un altare nel loro cuore, appagando così le loro debolezze umane: presunzione, orgoglio e vanità.

Chi volesse avere prove più chiare, non potrebbe essere accontentato; perché non c’è cosa più antitetica al Cristo, al Figlio di Dio e al Suo Verbo. La parola « Anticristo » significa appunto « colui che com- batte il Cristo », cioè la Redenzione nel Messaggio divino. Fu l’intelletto terreno a trascinare i colpevoli: pianta velenosa coltivata da Lucifero, esso é divenuto la sua arma più pericolosa per l’umanità!

Perciò lo sviluppo smisurato dell’intelletto umano degenerò un giorno nel peccato originale. Lucifero in persona, quale Anticristo, ne é l’artefice occulto. Lui ha potuto risollevare il capo, con l’aiuto degli uomini; lui, l’unico vero nemico di Dio! Lui solo, per la sua aspra battaglia contro la missione del Figlio di Dio, si é guadagnato il nome di « Anticristo ». Nessun altro avrebbe avuto la forza e la potenza necessarie per diventare l’Anticristo.

Nella sua lotta contro la Volontà di Dio sulla terra, Lucifero non si serve soltanto di singoli uomini, ma di quasi tutta l’umanità, che porta così, per effetto della collera divina, alla perdizione. Chi non riconosce questa suprema evidenza, che soltanto Lucifero poteva essere l’Anticristo, colui che osò contrapporsi a Dio, non potrà mai intendere nulla di quanto avviene al di là della materia, di ciò che é perciò esclusivamente terreno.

Come fu allora, così è ancora oggi! E perfino molto peggio. Anche oggi molti esponenti delle varie religioni sono pronti a battersi accanitamente per mantenere nei templi e nelle chiese quei dogmi, tutti terreni e razionalistici, che finora hanno messo in pratica.

Proprio questo intelletto umano, che soffoca le più nobili intuizioni dello spirito, è una delle piante più perniciose che Lucifero disseminò tra gli uomini. Tutti gli schiavi dell’intelletto sono in realtà servi di Lucifero, e corresponsabili della terribile catastrofe che si va preparando per tutta l’umanità!

Che nessuno abbia mai cercato l’Anticristo nell’intelletto umano ha reso più facile la sua smisurata espansione nel mondo. Lucifero trionfò: perché precluse l’umanità da ogni comprensione di ciò che si trova al di là dell’ordine della materia fisica: cioè dalla vera Vita! Da quella sola regione in cui ha inizio il contatto con la spiritualità che conduce alla vicinanza di Dio.

Così Lucifero si fece padrone di questa terra e della maggior parte dell’umanità!

Non c’è da meravigliarsi, dunque, se ha potuto spingersi fino alla soglia degli altari, e se gli esponenti di molte Chiese, anche cristiane, ne sono state vittime. Essi pure attendono l’Anticristo per la vigilia del Giudizio annunciato. La grande Rivelazione della Bibbia è stata così, come tante altre cose, non compresa fino ad oggi.

L’Apocalisse dice che questo Anticristo alzerà il capo prima del Giudizio: non dice che egli verrà solo « quel giorno »! Se è scritto che leverà il capo, significa che già è presente e non che deve ancora venire. Raggiungerà il vertice della sua potenza poco prima del Giudizio: questo si vuole significare!

Voi che non siete ancora diventati sordi e ciechi nello spirito, ascoltate questo avvertimento! Sforzatevi una buona volta di riflettere, seriamente, da voi. Continuando in una comoda indifferenza, vi darete per vinti da voi stessi!

Se si solleva la pietra che protegge il covo di un serpente velenoso, esso naturalmente, sentendosi improvvisamente allo scoperto, si avventa contro quella mano rivelatrice cercando di morderla.

Così sarà anche in questo. L’Anticristo, vistosi scoperto, risponderà subito, per bocca dei suoi servi; urlerà al togliergli la maschera, farà ogni sforzo per mantenersi sul trono che l’umanità di buon grado gli ha dato. Ma potrà tutto questo solo per mezzo di coloro che lo venerano nel loro cuore.

E allora guardatevi bene intorno a voi quando la lotta comincerà! Voi riconoscerete con certezza proprio dalle grida coloro che gli appartengono, perché ancora una volta, come nel passato, si schiereranno, nel terrore della pura Verità, tra gli avversari!

L’Anticristo cercherà ancora disperatamente di conservare la sua supremazia sulla terra. Badate alla sua slealtà nella difesa come nell’attacco: egli opererà di nuovo con la calunnia e col sospetto, perché i suoi seguaci non sanno fare altrimenti. Non é possibile confutare la Verità affrontandola in campo aperto.

I servi di Lucifero si batteranno contro l’Inviato del Signore come un tempo contro il Figlio di Dio!

Dovunque un simile tentativo si avveri, state bene in guardia: quegli uomini non altro vorranno che difendere Lucifero, per conservargli la sua potenza in terra. Ed é un focolaio di tenebre, anche se gli uomini abbiano cura di portare vesti luminose sulla terra, anche se siano ministri di una Chiesa.

Non dimenticate ciò che avvenne durante la vita terrena del Figlio di Dio, e tenete presente che oggi lo stesso Anticristo, ma sostenuto da un numero molto maggiore di seguaci, si sforza di mantenere la propria signoria sulla terra, di sfuggire all’annientamento, di ottenebrare ancora la vera volontà di Dio.

State dunque bene attenti a tutti i segni che furono annunciati; si tratta per ognuno dell’ultima scelta: salvezza o perdizione! Perché ora la Volontà di Dio é che tutto ciò che Gli resiste ancora una volta sia annientato!

Ogni noncuranza vi sarà fatale! Non sopra una Chiesa staranno i segni di Dio, non un’autorità delle Chiese della terra darà prova di essere l’Inviato di Dio! Ma soltanto Colui che sia inseparabile da quei segni e perciò li porti in sé, luminosi e vivi, come un tempo il Figlio di Dio quando dimorò sulla terra. Saranno la Croce della Verità, luminosa e viva in Lui, e la Colomba sopra di Lui! Questi segni saranno visibili per tutti coloro che hanno ricevuto la grazia di scorgere ciò che é dello Spirito e di renderne testimonianza a tutti gli uomini. Poiché fra tutti i popoli della terra vi saranno coloro ai quali, come ultima grazia di Dio, sarà consentito, allora, di « vedere » !

Questi sublimi segni della santa Verità non potranno mai essere simulati. Lo stesso Lucifero, che davanti ad essi deve fuggire, ne sarebbe incapace; e tanto meno un uomo. Perciò chi vuole prendere posizione contro questa prova di Dio, si pone fin da ora contro Dio come un nemico di Dio. E dimostra così di non essere mai stato servo di Dio, qualunque cosa abbia preteso di essere finora sulla Terra.

Guardatevi dall’essere anche voi del loro numero!